SOSTITUZIONE VALVOLE SU PRE MCINTOSH C1100

AGOSTO 2021

 

Dopo aver apprezzato a lungo le qualità di questo preamplificatore a valvole Mcintosh C1100, alla cui recensione vi rimando cliccando direttamente sul link, è giunto, anche per lui, come per i suoi predecessori, il momento della sostituzione delle valvole, in questo caso 12 (dodici!), con altre più performanti e di miglior qualità, rispetto a quelle di dotazione iniziale.

La mia prima esperienza di "tube rolling" in casa Mcintosh, l'ho fatta una decina di anni fa, con il "piccoletto" del marchio, il C220, che ha subito dimostrato di gradire e far apprezzare l'upgrade, che all'epoca feci solo sulle due valvole di linea delle quattro impiegate in quell'amplificatore (non usavo il giradischi in quell'impianto).

Successivamente, sempre con maggiore soddisfazione, feci lo stesso sui pre Mcintosh C2200 (otto valvole) e Mcintosh C2300 (sei valvole).

Anche sul Mcintosh C2600 le ho installate con grande soddisfazione, ma per poco tempo perchè poi l'ho venduto per prendere l'attuale C1100, oggetto di questa recensione.

Utilizzando sempre valvole Psvane, selezionate in coppie, i risultati a livello sonico sono davvero incredibili, così tanto, da non comprendere come mai, una casa prestigiosa come Mcintosh non preveda l'utilizzo di tubi più prestigiosi, almeno sui modelli di punta, al posto di valvole, certamente selezionate, ma di produzione più dozzinale.

C'è da dire che finchè erano 2 o 4 valvole, oppure anche 6, il costo era sempre alto, ma accettabile, qui siamo davanti alla sostituzione di 12, dico dodici, tubi dal costo medio, in coppie selezionate di circa € 90,00 (al netto della spedizione) che moltiplicato sei, fa una bella cifra.

Avendo deciso di tenere il C1100, ho deciso anche di fare questa ulteriore spesa che ne arricchirà, oltre al suono, anche il valore. 

Per cui ora diamo il via alle operazioni di apertura e sostituzione delle dodici valvole, sei 12AX7 e sei 12AT7 ed ecco qui sopra e qui sotto nel suo splendore il pre aperto e liberato dei fermi alle 12 valvole da sostituire.

Operazione semplice che necessita solo di un cacciavite a stella e un po di pazienza.

Tolto il coperchio superiore, ci si troverà davanti ad una vasca centrale con le prime sei valvole da sostituire, togliendo semplicemente la barra superiore che le tiene ferme nelle loro sedi. L'unica attenzione è sostituire la valvola che va via con quella nuova con la stessa sigla, per cui il consiglio è di farlo con calma, una ad una.

Per sostituire quelle frontali che sono a vista da pannello anteriore, ci sono due coperchi in acciaio cromato, anche questi deputati a tenerle ferme nei loro zoccoli e vanno aperti entrambi per sostituire le 3 e 3 valvole all'interno.

Alla fine di queste operazioni, per maggiore tranquillita, meglio ricontrollare di non aver fatto errori di posizionamento ed riposte le valvole originali nei rispettivi cofanetti delle nuove Psvane che le hanno sostituite, prima di chiudere definitivamente, una doverosa accensione per vedere se è tutto ok e se tutti i tubi nuovi appena messi sono funzionanti.

Tutto sembra andare come da programma, ora non resta altro che effettuare un buon rodaggio di non meno di un centinaio di ore, per capire realmente se l'upgrade ha sortito l'effetto di migliorare il suono.

Certamente le valvole Psvane sono costruite molto meglio di quelle di origine, a cominciare dai pin dorati, così come alla parte interna ed immagino anche dei materiali impiegati.

Presto arricchirò questa recensione con le mie impressioni di ascolto una volta terminata la "cottura"....

Ed ecco le mie impressioni a qualche mese dal montaggio sopra descritto.

Sin dalla prima accensione, con le valvole nuove, mai attraversate prima dalla corrente, si sente subito che qualcosa è cambiato. Un suono più esile all'apparenza, meno gonfio e generoso sul basso, ma di contro, più preciso e chiaro nel registro medio-alto.

Con il passare delle ore, dei giorni, delle settimane, questa sensazione si concretizza al meglio, regalando una scena ampia, solida, trasparente e definita come mai prima, alleggerendo sempre un po il registro grave a vantaggio di una precisione difficile da descrivere a parole.

Ora mentre scrivo siamo a dicembre, le valvole le ho sostituite a maggio/giugno per cui credo di aver finito abbondantemente il loro rodaggio e sono molto soddisfatto del risultato ottenuto.